Casa Museo Raffaele Bendandi - Faenza

Musei di scienze e tecniche

Via Manara, 17 48018 Faenza
Tel. 0546 25206 - 338 8188688 Fax 0546 25206
email osservatoriobendandi@virgilio.it
web http://www.osservatoriobendandi.it/

Apertura: primo mercoledì di ogni mese ore 17-19; in luglio tutti i martedì ore 18-23; in dicembre sabato ore 16.30-18.30. Negli altri giorni apertura su prenotazione.

Ingresso gratuito
Pianterreno accessibile ai diversamente abili

Raffaele Bendandifrontespizio di un'opera pubblicata dallo scienziatoBendandi con una strumentazione di sua invenzione per l'osservazione astronomica
Nato a Faenza da una modesta famiglia di lavoratori, autodidatta come egli stesso si definiva, Raffaele Bendandi (1893-1979) fece particolari scoperte in diversi settori e in particolare sui terremoti, di cui ha provato l'origine cosmica; ha inoltre compiuto ricerche astronomiche, geofisiche, magnetiche, cosmiche, atmosferiche, sulla radioattività atmosferica (in relazione a scopi atomici).
Egli verificò che tutte queste manifestazioni terrestri e solari sono causate da uno squilibrio gravitazionale, che esiste un'influenza solare decisiva sulla salute degli organismi umani ed una spiccata influenza sulle cellule cerebrali.

L'attività di Bendandi è testimoniata nella Casa Museo attraverso una serie di monografie, articoli, volumi ed altri materiali.
Qui Bendandi aveva realizzato un laboratorio artigianale con apparecchiature per la segnalazione di movimenti tellurici, ancora oggi funzionante. Nella saletta in cui viveva sono raccolti oggetti personali, fotografie e mobili così come lui li ha lasciati.

Oggi l'associazione culturale "Bendandiana", formata da fisici e addetti ai lavori, ne ha raccolto l'eredità e tenta di far luce sulla gran quantità di materiale che Raffaele Bendandi ha lasciato.

[indietro]

 

Programma eventi