Eventi del giorno 21/5/2017

CERAMICA DÉCO. IL GUSTO DI UN'EPOCA - Museo Internazionale delle Ceramiche

Museo Internazionale delle Ceramiche - Faenza

18/02/2017 - 01/10/2017

Solo nei giorni: Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza ospita CERAMICA DÉCO. IL GUSTO DI UN'EPOCA, una mostra che racconta, attraverso la ceramica, uno stile affascinante, eclettico e mondano.

L'esposizione faentina si inserisce nell'ambizioso progetto Art Déco. Gli anni ruggenti in Italia dei Musei di San Domenico di Forlì e presenta opere di maestri locali ma di assoluto spessore internazionale, quali Domenico Rambelli, Francesco Nonni, Pietro Melandri, Riccardo Gatti, Giovanni Guerrini, affiancate da esemplari di ambito nazionale, come quelli di Gio Ponti e Giovanni Gariboldi, e internazionale.

Tutte le domeniche, dal 26 febbraio al 18 giugno, alle ore 10.30, sono programmate le visite guidate alla mostra, incluse nel biglietto d'ingresso:

intero € 8,00, ridotto € 5,00.
Prenotazione alle visite guidate consigliata: 0546.697311 / 308

Museo Internazionale delle Ceramiche

viale Baccarini 19, Faenza (RA)
Info: 0546 697311, www.micfaenza.org

MICmostra-laboratorievisite.pdf (320,9 KB)

[indietro]

 

IMPRONTE. Le matrici della prima Guida di Corrado Ricci - Museo Nazionale

Museo Nazionale - Ravenna

20/04/2017 - 20/08/2017

Solo nei giorni: Mar Mer Gio Ven Sab Dom

IMPRONTE
Le matrici della prima Guida di Corrado Ricci

La mostra presenta i materiali utilizzati per la realizzazione della prima guida turistica moderna di Ravenna, realizzata dall'allora diciannovenne Corrado Ricci nel 1878, con gli apparati iconografici costituiti da 53 xilografie che illustrano interni ed esterni di monumenti storici di Ravenna.

orari: martedì - domenica 8.30-19.00 (chiusura biglietteria e ultimo accesso), chiuso lunedì
aperture festive: 24 aprile, 1 maggio

Museo Nazionale di Ravenna
via San Vitale, 17

[indietro]

 

TULLIO PERICOLI. Storie di volti e di terre

29/04/2017 - 23/07/2017

Solo nei giorni: Mar Mer Gio Ven Sab Dom

TULLIO PERICOLI. Storie di volti e di terre

Organizzazione: Comune di Bagnacavallo - Museo Civico delle Cappuccine
In collaborazione con: Galleria Ceribelli, Bergamo

Al Museo Civico delle Cappuccine sbarca l'universo creativo di Tullio Pericoli, uno dei più amati disegnatori italiani ma non solo, anche artista a tutto tondo, in grado di spaziare con disinvoltura tra tematiche e linguaggi diversi, dalla caricatura alla pittura di paesaggio, dall'illustrazione alla scenografia, dalla ritrattistica alla regia teatrale.

Con un percorso di circa ottanta opere fra disegni, incisioni, dipinti e bozzetti per scenografie, la mostra racconta la straordinaria complessità dello sguardo dell'artista marchigiano, insuperabile nel restituire con il suo tipico segno, ironico ed elegante, le personalità di autori come Pier Paolo Pasolini, Ernest Hemingway, Franz Kafka e Virginia Woolf, o la freschezza delle colline marchigiane, colte in silenziose vedute venate di fantasia e nostalgia.

Il percorso espositivo della mostra bagnacavallese si focalizza soprattutto sulla doppia e irrinunciabile attrazione di Pericoli per la forza evocativa che scaturisce dai volti e dai paesaggi. Volti e paesaggi che, così come ce li restituisce Pericoli, sembrano rispondere a una stessa geografia, a un comune principio ordinatore, che è quello del trascorrere della vita, i cui segni lenti e stratificati svelano l'anima più profonda delle cose, il loro carattere, la loro etica.


Orari mostra:
martedì e mercoledì, 15.00-18.00; giovedì, 10.00-12.00 e 15.00-18.00; da venerdì a domenica, 10.00-12.00 e 15.00-19.00.
Chiuso il lunedì. Aperto il 1 maggio e il 2 giugno. Ingresso gratuito.

Info: Museo Civico delle Cappuccine
via Vittorio Veneto 1/a Bagnacavallo (RA)
tel. 0545/280911, centroculturale@comune.bagnacavallo.ra.it

[indietro]

 

INSETTI di Lucia Nanni - Museo Civico San Rocco

Museo Civico San Rocco - Fusignano

13/05/2017 - 25/07/2017

Solo nei giorni: Sab Dom

Il Museo civico San Rocco di Fusignano ospita la mostra

INSETTI
di Lucia Nanni (Bubilda)

a cura di Giovanni Gardini, allestimento di Fabio Pignatta, video installazione di Miriam Dessì e ambientazione sonora di Matteo "Tegu" Sideri.
 
"Da anni, con la precisione di un entomologo, l'artista raccoglie, osserva, studia gli insetti, una delle sue grandi passioni; un microcosmo innanzitutto da esplorare ancor prima di riprodurne le innumerevoli forme su rigidi pannelli o su morbide stoffe. Sopra al suo tavolo da lavoro si accumulano falene, api o vespe, vuoti e fragilissimi involucri, in attesa che la macchina da cucire rompa il silenzio e l'ago buchi la tela. Dalla puntasecca, per le splendide incisioni seicentesche, alla macchina da cucire, per moderni arazzi: servono innumerevoli punte di aghi per catturare ogni minimo dettaglio che con pazienza viene acquisito. Dalle eleganti zampe delle cavallette alle impalpabili ali delle libellule; anche alle mosche è riservato uno sguardo curioso e appassionato, una particolare attenzione che le rende persino interessanti" (Giovanni Gardini).

All'interno della mostra è stato creato un piccolo studio, con la partecipazione della Casa delle Farfalle di Cervia e dell'azienda Bioplanet, dove poter osservare insetti al microscopio.

In occasione della mostra, sono previsti due laboratori gratuiti con l'artista:

> sabato 20 maggio dalle 15 alle 18 per bambini dai 6 ai 10 anni
> sabato 10 giugno dalle 10 alle 12 per bambini dai 3 ai 6 anni

Per partecipare ai laboratori è necessaria la prenotazione: tel. 0545 955653 (URP)

ingresso gratuito

orari: sabato dalle 15 alle 18
         domenica e festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18

[indietro]

 

LA FESTA DEI MUSEI AL MUSA - Musa. Museo del Sale

Musa. Museo del Sale - Cervia

21/05/2017

Solo nei giorni: Dom

Il Museo del Sale di Cervia partecipa anche quest'anno alla Festa dei Musei, iniziativa del MiBACT che quest'anno ha come tema Musei in Contes[x]t: raccontare l'indicibile nei musei.

Per l'occasione domenica 21 maggio, alle ore 16.00,

MUSA offre ai suoi ospiti una visita guidata gratuita al museo condotta in dialetto romagnolo.

Si va alla ricerca della identità dei luoghi, della storia dei paesaggi culturali della città del sale, dello sviluppo delle terre, delle acque e dei mestieri, della civiltà del sale e della salina millenaria.

Un viaggio nel tempo, fra le storiche mura degli antichi dei magazzini del sale, fra immagini, documenti, attrezzi, e fra passato, presente e futuro della civiltà salinara cervese. Si passa dalle origini della città al suo sviluppo turistico soffermandosi sulla produzione del sale, il prezioso "oro bianco" che ha scatenato contese e guerre volte al controllo su produzione e commercio di questo importante elemento che è stato indispensabile per la conservazione dei cibi fino all'avvento dei moderni frigoriferi.

Ad accogliere gli ospiti e a condurre la visita sarà un salinaro.

[indietro]